I principali errori in un sito aziendale
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.

Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca su Informazioni

Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK, ho capito]

I principali errori in un sito aziendale

Cercando informazioni con Google su i principali errori in un sito aziendale ci siamo resi conto che si parla soprattutto di aspetti tecnici, pagine che non si aprono, carrelli che non caricano prodotti, link che non funzionano mentre, secondo il nostro punto di vista, i principali errori in un sito aziendale sono errori strategici (gli errori tecnici devono essere sistemati ma gli errori strategici sono quelli che non permettono al sito di avere riscontri).

È abbastanza scontato che il sito deve funzionare da un punto di vista tecnico altrimenti di tutto si può parlare tranne che di uno strumento di lavoro e, come facciamo in generale per la realizzazione di un sito, cerchiamo di dare in questa pagina una serie di informazioni utili a capire i principali errori in un sito aziendale, scomponendo il più possibile ogni passaggio:

  • Aspetti tecnici
  • Aspetti realizzativi
  • Aspetti strategico pubblicitari

Se si ha un sito e ci sono errori tecnici si intervenga subito, si cerchi di capire con la web agency le varie motivazioni e non si dimentichi che un'azienda non può essere on line con un sito che non carica le pagine o che non permette di mettere nel carrello i prodotti.

Con la web agency si devono affrontare una serie di questioni tecniche che comprendono

  • Errori generali che non dovrebbero esserci
  • Sicurezza
  • Velocità (ci sono troppi siti lenti, troppi siti che per caricare una pagina impiegano tanti secondi e con un traffico un po' anomalo, si piantano)

Tra i principali errori in un sito aziendale ci sono le performance tecniche da analizzare, un sito lento non piace a nessuno (cliente, Google, azienda stessa); strategicamente noi si consiglia sempre di analizzare bene l'insieme e capire quanto e come un'azienda può fare da sola e quanto e come le conviene avere un partner esperto che possa essere di aiuto.

Un errore che si commette nel realizzare un sito aziendale è quello di pensare che si possa fare tutto da soli (abbiamo detto sopra che conviene creare un accordo che aiuti a definire i vari ruoli nella realizzazione), senza consapevolezza, senza competenza, senza troppe difficoltà mentre, per quanto la gestione di un sito possa essere facile e veloce, la scelta del contenuto ed il modo di proporlo è fondamentale.

La parte tecnica è sempre meglio farla seguire perché l'imprevisto è normale, gli aggiornamenti sono necessari e anche le migliorie nel tempo dovrebbero essere un aspetto che si valuta costantemente.

Comunicazione, un grave errore non curarla nel sito aziendale

Molte aziende pensano che fare un sito sia solo una questione tecnica e non pensato

  • A come un cliente potrebbe trovare l'azienda
  • A come l'azienda deve farsi trovare
  • Cosa il cliente si aspetta di trovare
  • Come rendere il sito accattivante non solo tecnicamente ma soprattutto nei contenuti

ecco uno degli errori più gravi in un sito aziendale!

Il sito visto come strumento di lavoro è ancora un aspetto marginale nella gestione generale di un'azienda anche se la pandemia mondiale dovrebbe aver fatto maggiormente capire quanto un sito che si fa trovare e permette di interagire è una risorsa fondamentale per ogni tipologia di attività, per quanto piccola, per quanto locale.

Probabilmente, visto l'andamento della pandemia e lo scossone che ha provocato, prenotare e ricevere o prenotare e ritirare il prodotto diventerà un modo normale di fare la spesa, resta alle aziende capire come essere utili al cliente, investire e trovare nel sito uno strumento di lavoro!

Aspetti tecnico strategici di un sito | amdweb.it

Aspetti tecnico strategici per realizzare un sito
  • Progetto iniziale (obiettivi, aspettative, fattibilità, tempi, progress)
  • Scelta tecnica (costi nel medio lungo termine, vantaggi e differenze)
  • Realizzazione contenuti (Progetto comunicativo, progetto redazionale e stesura testi)
  • Post messa in rete (tutti gli aspetti che fanno trovare/lavorare il sito)
Aspetti economici di un sito aziendale | amdweb.it

Aspetti economici: i costi di un sito
  • Costi tecnici (piattaforma, dominio, certificati ssl, personalizzazioni e assistenza)
  • Costi realizzativi (progetti, foto, inserimento contenuti e immagini)
  • Costi grafici (grafica desktop, mobile, immagine coordinata)
  • Costi pubblicitari (come far trovare il sito? ppc, social, seo, mail marketing?)

Ecco uno schema di lavoro che sempre noi si propone ai clienti per far capire loro quanto la realizzazione di un sito possa essere complessa e quanto è sempre l'insieme del lavoro a vincere.

Non fare da soli (uno dei principali errori in un sito aziendale)

Molte web agency sottovalutano la comunicazione, per tanti motivi, ma deve essere chiaro quando si parla dei principali errori in un sito aziendale, che la comunicazione deve avere ampio spazio, sia per i costi che ha realizzarla, sia perché è l'unica arma che permette al sito di confrontarsi con il cliente. È comodo non parlare di comunicazione in un sito aziendale perché un testo scritto e ottimizzato per i motori di ricerca costa in media 100/150 euro.

Le nostre considerazioni per parlare dei principali errori in un sito aziendale partono proprio dal capire ed evidenziare il ruolo di intermediario che ha il servizio di ricerca Google e l'importanza del capire come farsi trovare ed essere la miglior risposta possibile per il cliente finale.

Un utente che cerca con Google qualcosa si aspetta risposte utili

Google che propone un sito, deve essere certo di proporre il migliore

L'azienda per avere riscontri deve presentarsi al meglio ed essere utile quindi a Google e di conseguenza al cliente finale o utile al cliente finale e di conseguenza a Google.

Ecco perché riteniamo importante capire bene il meccanismo della realizzazione di un sito nell'insieme; ci possono esssere errori, sono umani, ma l'azienda per avere riscontri deve avere un sito curato nel dettaglio, senza grossolani errori, ricordando sempre che il cliente in generale cerca soluzioni, risposte, approfondimenti.

I principali errori in un sito aziendale sono non pensare al cliente finale!

Da dove si parte per realizzare un sito?

  • Analisi delle esigenze dell'azienda
  • Analisi del mercato
  • Analisi della concorrenza
  • Definizione degli obiettivi
  • Prospetto grafico
  • Prospetto tecnico (piattaforma)
  • Piano redazionale
  • Stesura testi
  • Ottimizzazione SEO
  • Messa in rete
  • Analisi dei dati
  • Pianificazione advertising (PPC, Social, Mail Marketing, Cross Marketing)

Bisogna che sia l'azienda a fornire il materiale per forza è l'azienda che deve interessarsi e fornire più materiale possibile poiché la web agency non può sapere né avere le idee chiare su quello che fa l'azienda, ma è fondamentale che tutto il materiale sia visto e rivisto da esperti di comunicazione nel web. Quando una web agency chiede materiale e non lo rielabora, si deve cambiare web agency!

Progetto e scelta tecnica sono passaggi cardine quando si vuole far chiarezza su i principali errori in un sito aziendale perché un sito senza contesto (progetto) rischia di essere molto evasivo e una scelta tecnica senza una certa lungimiranza, rischia di far mettere on line un sito tecnicamente sbagliato, lento e pieno di errori (le pagine che non si aprono, o un sito troppo lento, sono errori che non si possono vedere in un sito aziendale).

Capire però come la comunicazione, vista come conseguenza di un'analisi di mercato e delle esigenze dell'azienda è uno dei peggiori errori che si commettono perché si sta facendo un sito senza pensare al cliente finale.

Un sito on line deve essere la miglior risposta possibile per il cliente finale (se l'azienda vuole avere nel sito uno strumento di lavoro) quindi il senso dell'approfondire la comunicazione deve essere compreso in questa direzione: cliente chiede a Google qualcosa, Google analizza il contesto (quello che ha indicizzato) e propone l'azienda migliore.

Non si finisce mai di comunicare, non si finisce mai di spiegare ai clienti quello che si propone, non si finisce mai di dare risposte e anche il sito deve essere usato in questa direzione. Ogni richiesta che l'utente fa in presenza deve essere uno spunto di lavoro per migliorare la comunicazione.

Scrivere poco non è tra i principali errori in un sito aziendale ma lo diventa se non si capisce perché serve scrivere e come scrivere in un sito (l'alternativa è spendere per farsi trovare).

Contenuto inserito il: 19/05/2020 09:36:07
Ultimo Aggiornamento della pagina: 20/05/2020 16:12:54
Condividi nelle tue pagine Social


Consulenze e strategie web
Siti vetrina, Blog, Siti e-commerce
Mail marketing, Presenza Social, Strategie SEO

In evidenza

Quanto costa, realmente, investire in un sito e-commerce
leggi..
Se si pensa di fare un sito, spendere qualche centinaio di euro e arrivare a nuovi clienti...
leggi..
Consulenze e strategie web
Solo
Progetti e preventivi personalizzati
yost.technology