Costi nascosti in un sito aziendale
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.

Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca su Informazioni

Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK, ho capito]

Costi nascosti in un sito aziendale

Non ci sono mai costi nascosti in un sito aziendale se si lavora correttamente, se si fa un progetto iniziale in cui c'è confronto con l'azienda e in cui si definiscono gli obiettivi di lavoro; non ci sono mai costi nascosti in un sito aziendale se si fa una scelta tecnica lungimirante e chiara e, soprattutto, non ci sono mai costi nascosti in un sito aziendale se si affrontano tutte le variabili della realizzazione, senza cercare di risparmiare, senza troppo azzardare scegliendo un partner che non sia un tuttologo e abbia un minimo di esperienza e magari uno staff in grado di gestire l'intero progetto (una sola persona non può fare un sito professionale, completo, curato e soprattutto senza costi nascosti).

Per capire i costi di un sito, serve una chiara visione di insieme

Siamo consapevoli che affrontare tutto l'insieme è praticamente impossibile per un cliente che non ha esperienza ma cercheremo in questa pagina di  fare una panoramica delle cose da fare per evitare costi nascosti in un sito aziendale, per capire come selezionare un partner e per arrivare ad avere nel sito, uno strumento di lavoro.

Da dove si parte per realizzare un sito?

  • Analisi delle esigenze dell'azienda
  • Analisi del mercato
  • Analisi della concorrenza
  • Definizione degli obiettivi
  • Prospetto grafico
  • Prospetto tecnico (piattaforma)
  • Piano redazionale
  • Stesura testi
  • Ottimizzazione SEO
  • Messa in rete
  • Analisi dei dati
  • Pianificazione advertising (PPC, Social, Mail Marketing, Cross Marketing)

Il primo passaggio che permette di evitare costi nascosti in un sito aziendale è fare il punto della situazione iniziale, il punto di partenza del lavoro in cui si parla

  • Del perché un'azienda vuole fare un sito aziendale ("ce l'hanno ormai tutti" non è un buon motivo per fare un sito)
  • Di come arrivare al cliente finale, prima visitatore poi potenziale cliente (perché si fa un sito e come si vuole essere trovati, cosa dovrebbe chiedere al motore di ricerca, un cliente, per trovare l'azienda?)
  • Di obiettivi in generale (che finalità ha il sito? visibilità, servizi, vendita, potenziare il brand, raccogliere dati, fare proposte commerciali, sono tanti i motivi che possono spingere un'azienda a mettersi on line)

Sarà compito della web agency o del consulente fare un chiaro prospetto successivo delineando un chiaro binario di lavoro che comprenda

  • Parte tecnica (è una scelta o è l'unica soluzione con cui la web agency sa lavorare?)
  • Grafica (template gratuito o studio di un professionista?)
  • Advertising

Attenzione che per evitare costi nascosti in un sito aziendale serve avere voglia di capire l'insieme, serve non fidarsi di nessuno, serve capire che il sito deve diventare uno strumento di lavoro e non un semplice gioco che permette di scaricare dalle tasse qualche centinaio di euro di spesa. È questa la fase della realizzazione più delicata perché ora, dal prospetto di lavoro, si capisce con chi si ha a che fare quindi attenzione se vengono chiesti i testi o se viene spiegato il loro valore strategico; attenzione alla scelta tecnica perché deve essere una scelta non l'unico sistema tecnico usato dal consulente o web agency; attenzione alle strategie perché devono essere coordinate e non analizzate dopo la realizzazione del sito. Ora si fanno le considerazioni strategico economiche, dopo si lavora per arrivare agli obiettivi.

I costi nascosti in un sito aziendale sono questi:

  • Sulla gestione tecnica, quando si sceglie ad esempio un cms gratuito solo per risparmiare, si scopre nel tempo che ha costi importanti (la web agency come consiglia? ha alternative o usasolo cms gratuiti?)
  • Sulla comunicazione, quando si vuole avere visibilità ma si sceglie una web agency economica che chiede i testi all'azienda, quindi non fa comunicazione e non si comprende l'importanza del testo, sia sotto il profilo economico, sia sotto il profilo strategico. Se la web agency chiede i testi e non ne spiega il valore, meglio cambiarla, meglio scegliere altro per non avere costi nascosti nel tempo.
  • Sulle strategie pubblicitarie e qui serve fare attenzione, molta attenzione perché sono costi importanti, spesso sottovalutati o mai presi adeguatamente in considerazione (pay per click, pagine social, sponsorizzazioni su siti del settore significa parlare di migliaia di euro al mese che non possono non essere programmati).

Perché la gestione tecnica può essere uno dei costi nascosti in un sito aziendale?

La gestione tecnica di un sito può essere uno dei costi nascosti in un sito aziendale se non si ha chiara la scelta, se ci si fida senza capire, se non si fa un prospetto di lavoro nei 3/5 anni e, a prescindere, si scelgono soluzioni gratuite senza consapevolezza. La parte tecnica di un sito può essere

  • Su misura, scelta di massimo livello, in cui tutto è personalizzato (scelta che implica molta consapevolezza)
  • In licenza, scelta che dipende dalla singola web agency ma che in genere comprende un servizio che copre imprevisti e anomalie con il canone. Il nostro servizio prevede costi chiari nel tempo, assistenza tecnica sempre compresa e nessun vincolo nel tempo (attenzione che sono caratteristiche del nostro servizio, non in generale).
  • Usando soluzioni preconfezionate, cms open source, piattaforme complete, gratuite nello start up ma con una serie di limiti riconosciuti, come la poca velocità (a meno che non si usi un servizio hosting dedicato) e l'esigenza di essere costantemente aggiornate, quindi ecco perché parlo di costi nascosti in un sito aziendale (in questo caso sono relativamente nascosti, ma succede ancora che si trovano aziende insoddisfatte dell'operato di web agency e cercano alternative scoprendo di avere un sito che pensavano personalizzato, fatto con wordpress e non fatto con una programmazione esclusiva come concordato).

Ogni scelta ha vantaggi e svantaggi, ogni scelta ha costi iniziali e nel tempo, ogni scelta ha vincoli quindi conviene sempre capire bene per cosa si spende, se si vogliono evitare costi nascosti in un sito aziendale; attenzione a quanto promesso a voce e a quanto si trova scritto nel contratto che deve essere letto prima di procedere e deve essere capito in ogni sua parte.

Perché la comunicazione può essere uno dei costi nascosti in un sito aziendale?

La comunicazione è uno dei costi nascosti in un sito aziendale perché è molto scomodo spiegare chiaramente al cliente che per essere trovati nel web si devono scrivere dei testi, testi che devono essere potenziali risposte a potenziali domande che il cliente fa a Google quando cerca qualcosa. Se si spende poco fornendo alla web agency i testi di un sito aziendale, non si può pretendere che magicamente il sito compaia nelle ricerche organiche dei motori di ricerca quindi ci si informa meglio e si scopre che serve scrivere, scrivere e scrivere quindi si scoprono costi nascosti in un sito aziendale.

Perché Google dovrebbe mettere nelle prime posizioni un sito che non ha nulla da dire?

Ogni potenziale domanda che un cliente può fare a Google per sapere qualcosa del settore che l'azienda tratta potrebbe diventare un testo specifico, una risposta approfondita. Questa pagina, per esempio, parla di costi nascosti in un sito aziendale; se un cliente ha dubbi sulle spese del suo sito e cerca con Google costi nascosti in un sito aziendale, la trova e trova una risposta che dovrebbe far capire quali possono essere i costi nascosti in un sito aziendale e che Consulenze e Strategie Web di Matteo Duso si occupa di gestione e realizzazione di siti aziendali, comunicazione, grafica e strategie pubblicitarie.

La soluzione per non avere costi nascosti in un sito azienda?

Si fa un progetto iniziale, si fa una stima dei costi (mai al ribasso) e si presta molta attenzione al dettaglio per non avere mai costi nascosti in un sito aziendale.

Perché la pubblicità può essere uno dei costi nascosti in un sito aziendale?

La pubblicità può essere uno dei costi nascosti in un sito aziendale perché costa e non preventivare un adeguato budget significa trovarsi con costi nascosti in un sito aziendale. Fare una campagna ppc con Google, quindi spendere per essere nelle prime posizioni definendo parole chiave o frasi di ricerca precise, significa parlare di

  • 2/300 euro al mese di gestione
  • Diverse centinaia di euro da dare al motore di ricerca o ai motori di ricerca

In base al settore, in base al tipo di parola chiave interessata si possono spendere diverse migliaia di euro al mese e questi, se non adeguatamente preventivati, sono costi nascosti in un sito aziendale che a fine anni pesano come macigni.

Come detto nelle prime righe del testo, se ci sono costi nascosti in un sito aziendale si è fatto male tutto il lavoro di progettazione, si è fatta una scelta tecnica poco attenta, non si è previsto un budget adeguato nella comunicazione o nella pubblicità (ecco il motivo per cui è importante avere sempre preventivi personalizzati e mai al ribasso; nel dubbio si deve prevedere il peggio, analizzando la situazione altrimenti non si ha mai un preventivo veritiero).

Le stesse pagine social sono potenzialmente dei costi nascosti in un sito aziendale perché si trovano offerte da 199 euro al mese ma un'azienda che si propone nei social, con fini commerciali, deve dedicare molto più tempo delle 199 euro al mese (se si lavorasse anche a 30 euro l'ora, cifra davvero bassa, sarebbero 7 ore al mese quando servono almeno a settimana, ecco perché ci si trova con costi nascosti in un sito aziendale).

Normale che un'azienda cerchi sempre di risparmiare o di investire spendendo il meno possibile ma ci sono soglie di spesa che devono essere capite prima di essere accettate quindi la soluzione è analizzare bene l'insieme e capire per cosa si spende. È quasi offensivo parlare di siti professionali a 3/400 euro come si trova on line e non si dimentichi che se fosse possibile avere risultati spendendo poco, lo farebbero anche i colossi del web che invece spendono cifre impegnative per essere dei leader. Meno si spende più vantaggio si dà alla concorrenza; meno si spende più anonima è la presenza aziendale nel web; meno si spende più sono i costi imprevisti nel sito aziendale.

Contenuto inserito il: 04/11/2019 08:51:19
Ultimo Aggiornamento della pagina: 31/08/2020 11:26:14
Condividi nelle tue pagine Social


Consulenze e strategie web
Siti vetrina, Blog, Siti e-commerce
Mail marketing, Presenza Social, Strategie SEO

In evidenza

Quanto costa, realmente, investire in un sito e-commerce? Perché ci sono preventivi che partono da 30 mila euro e preventivi da 999 euro?
leggi..
Purtroppo spesso la realizzazione di un sito e-commerce sembra essere banale e per tutti, invece...
leggi..
C'è davvero tanta confusione quando si parla di strategie seo ma il prezzo è un chiaro indicatore
leggi..
Consulenze e strategie web
Solo
Progetti e preventivi personalizzati
yost.technology