Considerazioni generali per fare un sito
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.

Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca su Informazioni

Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK, ho capito]

Considerazioni generali per fare un sito

Che fare un sito sia molto più complesso di come certe pubblicità tentino di farci credere è ormai un dato di fatto quindi ecco alcune considerazioni generali per fare un sito che si basano su dirette esperienze e che crediamo siano importanti da analizzare prima di spendere, prima di scegliere la web agency.

1) Non è vero che fare un sito è economico, anzi fare un sito costa e si devono considerare costi tecnici, costi realizzativi e costi pubblicitari (post messa in rete)

2) Il sito deve essere l'immagine aziendale nel web quindi deve essere la presentazione dell'azienda, adattata per il web

3) Non è vero che si può fare un sito senza esperienza, un sito aziendale necessita di differenti figure con esperienza

Non c'è nulla nella realizzazione di un sito che possa essere più o meno prioritario, perché tutto il processo ha priorità e tutto deve essere parte di un insieme e questa è una delle considerazioni generali per fare un sito che ci preme mettere in evidenza fin da subito.

Cosa ci si aspetta dal sito?

Tra le prime considerazioni generali per fare un sito che si devono fare, forse il punto di partenza ideale, ci sono le aspettative che l'azienda ha dal sito, quindi il fine per cui si fa l'investimento.

  • Servono nuovi clienti?
  • Serve fidelizzare chi è già cliente?
  • Si vogliono offrire servizi post vendita?

Queste sono alcune considerazioni generali per fare un sito che noi facciamo ai clienti che ci contattano per far capire loro sostanzialmente una cosa: il sito deve essere uno strumento di lavoro quindi deve essere fatto con precise finalità e di conseguenza con precise linee guida.

Un sito per dare servizi post vendita, per fare un esempio, ha una realizzazione e delle logiche strategiche diverse da un sito che vuole arrivare a nuovi clienti (questo a prescindere dalla scelta tecnica). Il sito per proporre servizi post vendita taglia di fatto molti costi comunicativi che servono, invece, al sito che vuole arrivare a nuovi clienti; (si parla di qualche decina di migliaia di euro, non proprio di caramelle). Quanto si fanno considerazioni generali per fare un sito aziendale e si legge un prezzo fine a se stesso è sempre delicato trarre conclusioni, perché senza capire a cosa è riferito diventa un numero, fine a se stesso, insignificante.

Definire cosa serve all'azienda, definire bene tutte le esigenze sono le prime considerazioni generali per fare un sito che si devono analizzare.

Da dove si parte per realizzare un sito?

  • Analisi delle esigenze dell'azienda
  • Analisi del mercato
  • Analisi della concorrenza
  • Definizione degli obiettivi
  • Prospetto grafico
  • Prospetto tecnico (piattaforma)
  • Piano redazionale
  • Stesura testi
  • Ottimizzazione SEO
  • Messa in rete
  • Analisi dei dati
  • Pianificazione advertising (PPC, Social, Mail Marketing, Cross Marketing)

Questo schema di lavoro deve servire per acquisire consapevolezza, deve servire per scegliere e per capire quanto la realizzazione di un sito professionale sia impegnativa e complessa.

Che parte tecnica usare per fare un sito?

La parte tecnica è sempre una incognita perché il mercato propone

  • Soluzioni gratuite, cms open source con una serie di vantaggi (il costo iniziale che nel tempo si paga caro) e una serie di svantaggi (aggiornamenti, sicurezza, poca personalizzazione, nessun referente in caso di bisogno)
  • Soluzioni su misura, costose, con tempi di lavorazione molto lunghi e, altro grosso problema da noi riscontrato, una grande difficoltà nel confrontarsi con programmatori che per lavorare hanno bisogno di indicazioni

Da clienti, prima di essere web agency, abbiamo affrontato direttamente queste situazioni e spesso con molto imbarazzo ci siamo trovati a "fidarci senza capire" proprio per la difficoltà nel confronto tecnico con chi è del mestiere. Si sono provate soluzioni su misura, costose, complesse e tanto lunghe nei tempi di sviluppo e testing. Si sono provate anche le soluzioni gratuite ma troppi punti di domanda senza risposta hanno spinto a cercare ulteriori soluzioni.

Un'azienda che vuole essere on line con un sito si trova ad affrontare molte difficoltà tecniche e questo ci ha spinto a proporre una nostra soluzione per fare siti, un punto di partenza, quello che noi avremmo voluto trovare da clienti, più o meno inesperti.

La nostra idea di parte tecnica

Abbiamo sviluppato una nostra soluzione tecnica proprio per avere quelle soluzioni che avremmo voluto avere da clienti.

La nostra esperienza con i cms gratuiti e con la programmazione su misura ci ha permesso di mettere on line un servizio adatto ad ogni esigenza, adatto sia all'azienda che inizia, sia all'azienda con esigenze specifiche perché proponiamo una piattaforma con tutto quello che deve avere un sito e un sito non può non avere per essere on line. Dallo start up, completo secondo le nostre esperienze nel web, è possibile integrare qualsiasi sviluppo specifico nel tempo (gestione clienti, fatturazione, studio dell'andamento o analisi di vendita se si parla di sito e-commerce per fare qualche esempio).

Attenzione la novità del servizio è avere un punto di partenza completo per essere on line, testato, sicuro, veloce ma integrabile nel tempo quindi si abbattono i costi della programmazione su misura, si abbattono i tempi iniziali di sviluppo (si parla di qualche mese) e si ha un servizio con costi chiari e possibili implementazioni. Nessun vincolo, nessuna penale e sempre assitenza tecnica compresa nel servizio.

Che parte tecnica usare per fare un sito? Ogni aziende deve capire cosa propone il mercato e cosa propone la web agency prima di fare qualsiasi tipo di considerazione. La scelta deve essere vista nell'immediato e nella gestione nel medio lungo termine (noi si propone in primis la nostra idea perché, come detto, è quello che noi avremmo voluto trovare: la performance del su misura, il costo e la semplicità del cms open source).

L'unico consiglio che ci sentiamo di dare è capire perché la web agency fa certe proposte, capire se sono le uniche che conosce o se ci sono alternative. Ci permettiamo di dare certi consigli perché noi si lavora

  • Con cms gratuiti
  • Con programmazione su misura
  • Con nostri servizi assistiti in licenza

La comunicazione e l'immagine aziendale nel web

Tra le considerazioni generali per fare un sito merita attenzione prima di spendere anche la comunicazione perché è un passaggio che sempre o quasi sempre si banalizza (tolte quel 5% di aziende che ne hanno capita l'importanza). Comunicazione in un sito significa

  • Spiegare cosa fa l'azienda
  • Farsi trovare con i servizi di ricerca (Google per nominare il più conosciuto)
  • Far capire al cliente che l'azienda è la soluzione che cercava

Per il nostro modo di concepire il web,  in linea generale, la comunicazione è uno degli aspetti più importanti della realizzazione perché un cliente che arriva in un sito deve leggere, deve capire, deve trovare risposte che non possono essere solo immagini o disegni, devo essere risposte scritte!

Google, il miglior servizio di ricerca al mondo, analizza sì la velocità del sito, sì la sicurezza del sito ma prima di tutto il testo e su quello archivia (indicizza) e fa trovare (propone a chi cerca).

Si pensi per un attimo a quando vengono fatte delle ricerche on line, quali sono le aspettative che si hanno? Per noi sono trovare la risposta che sia un servizio o un prodotto poco cambia. Il miglior sito è quello che soddisfa la ricerca del cliente.

Quando si parla di immagine aziendale nel web non si parla solo di grafica ma di sensazione positiva o negativa che trasmette un sito nel suo insieme; sensazione che cambia in base al contesto e al fine per cui si è realizzato un sito.

  • Un sito deve essere prima di tutto trovato (altrimenti tutto il resto perde di significato quindi seo, ppc, social, pubblicità varie)
  • Un sito deve essere analizzato nel suo dare informazioni e se sono graficamente piacevoli tanto meglio (cliente che cerca, trova il sito, trova quanto cercava)
  • Un sito deve convertire (quindi raggiungere l'obiettivo per cui è stato realizzato: contatto, vendita, condivisione)

L'abilità di un grafico è quella di sapersi coordinare con l'esigenza dell'azienda e con la comunicazione dell'azienda (attenzione che si sta facendo un ragionamente un po' astratto che deve sempre essere contestualizzato per avere maggior valore, sulle considerazioni generali per fare un sito) senza strafare, senza far perdere il focus realizzativo.

Chi segue la comunicazione, invece, deve essere la miglior risposta possibile per il cliente finale consapevole che con un paio di click il visitatore può trovare altri siti, altre informazioni.

Mai scrivere da soli i testi, ma cercare una web agency che curi la comunicazione e la renda adatta al web. Domanda a google o ai servizi di ricerca > risposta (quindi sito nelle prime posizioni).

Questo sito è frutto del lavoro di una web agency quindi si parla nelle pagine che lo compongono, di siti in generale cercando di essere una risposta esaustiva, originale e concreta alle possibili domande che un cliente fa ad una web agency. Il fine del sito è proporsi come agenzia web che realizza siti aziendali su specifiche indicazioni dell'azienda. Questa pagina vuole far capire l'importanza della realizzazione vista nel suo insieme e parla di considerazioni generali per fare un sito; questa pagina si trova all'interno del sito o nel caso in cui un utente interessato, faccia la precisa ricerca con google digitando considerazioni generali per fare un sito. Un cliente che trova questa pagina si rende subito conto che avrà a che fare con esperti nel web, che scrivono i testi, curano l'immagine e hanno proposte tecniche differenti in base alle esigenze dell'azienda. Diversi professionisti associati per fornire servizi di qualità (al giusto prezzo).

Perché la comunicazione è uno degli aspetti principali del sito?

La comunicazione è il cuore del progetto, è uno degli aspetti principali del sito perché, se viene ben strutturata, permette al sito di essere trovato e al cliente di trovare la risposta che cercava. Questa è una delle considerazioni generali per fare un sito più complesse da capire per quanto è una delle considerazioni generali per fare un sito più facili per chi ha esperienza.

Un cliente cerca qualcosa (chiede a Google che propone delle soluzioni, sia a pagamento che naturali) e vuole una risposta che più è dettagliata più è apprezzata (la funzione di Google è importantissima perché deve saper filtrare le proposte e scegliere la più pertinente).

Come si cerca, noi, tutti, da clienti?

Si pensi ad esempio di fare una ricerca su infissi, su piastrelle, sui costi per rifare il bagno... cosa si vuole trovare?

Si guarda la grafica del sito o si guardano le varie proposte economiche per rifare il bagno? 1) Si fa la ricerca con google; 2 si deve trovare il sito; 3) si sta cercando di capire quanto costa rifare il bagno; 4) si vorrebbero vedere lavori e costi indicativi.

Un utente che legge e arriva in questo preciso punto del sito si pone il problema del font del sito, delle immagini, della grafica o vuole approfondire per svariate ragioni la tematica: "considerazioni generali per fare un sito?" Meglio far capire che non è possibile spendere poco, meglio far capire che non si deve mai scrivere in autonomia le pagine e definire bene gli obietti della realizzazione prima di spendere o leggere slogan di effetto che non dicono nulla e non parlano di considerazioni generali per fare un sito e invitano al contatto? Se non si è la miglior risposta

  • Un cliente che arriva nel sito (anche a pagamento o con condivisioni social) cerca altrove
  • Il sito non arriva nelle prime posizioni
  • L'azienda non raggiunge nessun obiettivo

Perdere di vista l'obiettivo è uno degli errori più comuni nelle realizzazioni tanto da trovare un sacco di siti che non dicono nulla, anche se hanno tante pagine (scritte in autonomia per risparmiare e proposti spendendo patrimoni in pubblicità a pagamento).

Ma il cliente finale legge quanto scritto nel sito?

Dipende da cosa si scrive, dipende da chi scrive, dipende da come si scrive, dipende se realmente il cliente è interessato alla risposta. Un cliente interessato legge molto attentamente quanto scritto nel sito, tanto più se alla base delle ricerca ci sono soldi da spendere.

Un sito vetrina costa da 8/12 mila euro (come punto di partenza con una buona comunicazione) quindi meglio leggere e capire bene prima di spendere o prima di accettare proposte che parlano di tutta la realizzazione a 500 euro, per rendersi conto dopo mesi di averli buttati.

Se un cliente cerca soluzioni gratuite per fare un sito o cerca considerazioni generali per fare un sito Gratis (ci sono molti servizi facili da usare, gratuiti che permettono di pubblicare senza esperienza un sito) e per qualche motivo "casca" in questa pagina visto che spesso i metodi di indicizzazione dei servizi di ricerca sono misteriosi,  può trovarsi spaesato e cercare altrove perché il suo fine è non spendere ed il nostro è far capire che non è possibile fare un sito di successo senza esperienza; il visitatore valuta se leggere o fare altre ricerche (potrebbe cambiare idea e approfondire perché non conviene fare un sito da soli o gratuitamente) il successo dell'azienda è non trovarsi a perdere tempo ma arrivare a clienti consapevoli e interessati.

Un'azienda che ha fatto brutte esperienze, che ha pagato accordi seo per mesi o anni senza risultati e che fornisce periodicamente testi da inserire senza riscontri, legge volentieri testi corposi per capire dove sbaglia, no? Noi cerchiamo di condividere nostre esperienze dirette e abbiamo più siti in cui cerchiamo spiegare quelle che sono state le nostre esperienze nel tempo. Questo sito è "nuovo", si è iniziato a scrivere a settembre 2019, ci sono per ora un centinaio di pagine (siamo a febbraio 2020) e quando un cliente chiede esperienze seo eccone una testimonianza, pratica e concreta. Un sito come questo sta richiedendo in media 4 ore di lavoro al giorno, oltre ai costi tecnici e grafici quindi quando scriviamo che un sito vetrina ha costi che partono da 8/12 mila euro per il primo anno, sappiamo bene di cosa si sta parlando.

Arrivare al cliente finale con il sito aziendale (gioie e dolori e considerazioni generali per fare un sito)

Il fine ultimo di un sito (sempre in linea generale) è arrivare al cliente finale e questo, passateci la battuta, non è per niente facile (gioie e dolori, soddisfazioni e costi). Pubblicità varie sia con i servizi di ricerca, sia con i social, sia con i mezzi tradizionali si traducono in costi e sacrifici. Arrivare al cliente finale è il successo per il sito che arriva solo con un lavoro di insieme curato e dettagliato che deve essere chiaro all'azienda (ecco le nostre considerazioni generali per fare un sito).

PPC con google (con altri servizi di ricerca o con i social), pay per click quindi pagare perché google metta il sito in evidenza su specifiche richieste del cliente, significa investire da qualche migliaio di euro l'anno (amazon dati 2019 ha speso 11 migliardi di dollari, per dire...)

SEO, ottimizzazione del sito per i motori di ricerca, significa cerco qualcosa, trovo il sito. Si parla di anni di investimenti con la comunicazione quindi un lavoro per capire cosa cerca un cliente e scrivere le riposte nel sito (non è facile quindi non ci si inventi la seo). Ogni pagina ha costi che partono da 100 euro

Sono solo esempi, sono solo considerazioni generali per fare un sito.

Considerazioni generali per fare un sito

Stiamo solo condividendo le nostre esperienze consapevoli che da clienti quali siamo stati prima di essere web agency non è facile trovare risposte e non è facile entrare nel meccanismo. Con questa pagina cerchiamo solo di dare spunti di riflessione e di far capire che gestire un sito non è facile e non si può fare senza esperienza.

  • Siamo una web agency composta da differenti professionisti
  • Proponiamo un nostro servizio (quello che noi avremmo voluto trovare da clienti)
  • Nessun vincolo, patti chiari prima di iniziare e nessuna penale nel caso si decidesse di non proseguire il rapporto
  • Preventivi personalizzati e prospetti di lavoro concreti, senza illusioni!

 

Contenuto inserito il: 09/02/2020 12:32:28
Ultimo Aggiornamento della pagina: 28/06/2020 14:31:31
Condividi nelle tue pagine Social


Consulenze e strategie web
Siti vetrina, Blog, Siti e-commerce
Mail marketing, Presenza Social, Strategie SEO

In evidenza

Quanto costa, realmente, investire in un sito e-commerce? Perché ci sono preventivi che partono da 30 mila euro e preventivi da 999 euro?
leggi..
Purtroppo spesso la realizzazione di un sito e-commerce sembra essere banale e per tutti, invece...
leggi..
C'è davvero tanta confusione quando si parla di strategie seo ma il prezzo è un chiaro indicatore
leggi..
Consulenze e strategie web
Solo
Progetti e preventivi personalizzati
yost.technology