Come far funzionare un sito aziendale
In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies, ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.
Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy.

[OK]
Benvenuto login

Come far funzionare un sito aziendale

Fare un sito fine a se stesso è molto facile, ci sono anche tanti servizi gratuiti che permettono di essere on line in poche ore e senza competenza ma il punto, per un'azienda che valuta di investire nel web, è capire come far funzionare un sito aziendale.

Per capire come far funzionare un sito aziendale, serve prima capire cosa si intende per far funzionare un sito aziendale, quindi nel concreto capire perché l'azienda decide di spendere dei soldi per realizzare il proprio sito.

  • Serve un semplice sito vetrina per segnalare ai clienti l'orario di apertura, chiusure o fornire un contatto telefonico?
  • Serve il sito per trovare nuovi clienti?
  • Serve fidelizzare i clienti che ha già l'azienda?
  • Serve il sito per fornire servizi pre o post vendita?
  • Serve il sito per proporre nuovi prodotti/servizi?
  • Serve il sito per fare analisi di mercato o capire cosa si aspetta il cliente?

Sono tante le funzionalità che può avere un sito o un servizio web ed è importante per un'azienda fare chiarezza prima di spendere proprio per evitare sperperi che non porteranno di certo a vantaggi. Ecco un nostro schema che sempre si propone quando si inizia una collaborazione, perché è uno schema che ci siamo resi conto nel tempo essere molto completo e quindi utile per capire come si realizza un sito, quanti e quali siano gli aspetti da considerare e, non da meno, aiuta a capire come far funzionare un sito aziendale.

Aspetti tecnico strategici di un sito | amdweb.it

Aspetti tecnico strategici per realizzare un sito
  • Progetto iniziale (obiettivi, aspettative, fattibilità, tempi, progress)
  • Scelta tecnica (costi nel medio lungo termine, vantaggi e differenze)
  • Realizzazione contenuti (Progetto comunicativo, progetto redazionale e stesura testi)
  • Post messa in rete (tutti gli aspetti che fanno trovare/lavorare il sito)
Aspetti economici di un sito aziendale | amdweb.it

Aspetti economici: i costi di un sito
  • Costi tecnici (piattaforma, dominio, certificati ssl, personalizzazioni e assistenza)
  • Costi realizzativi (progetti, foto, inserimento contenuti e immagini)
  • Costi grafici (grafica desktop, mobile, immagine coordinata)
  • Costi pubblicitari (come far trovare il sito? ppc, social, seo, mail marketing?)

Si vede spesso questo schema nelle pagine dei nostri siti, perché partiamo sempre da questo punto di vista per parlare di sito aziendale. Un primo errore che si commette quando si pensa di fare un sito è cercare un prezzo accattivante senza pensare a come il sito possa essere utile all'azienda.

Avere una chiara visione di insieme sulla realizzazione di un sito azendale, aiuta a spendere meglio, aiuta a scegliere un partner preparato, aiuta a valutare prospetti e preventivi ma soprattutto aiuta a dare il giusto valore a quanto viene proposto. Troppo spesso ci si chiede come far funzionare un sito solo dopo aver speso inutilmente dei soldi ed è per questo che investiamo del tempo nelle nostre pagine per dare spunti di riflessione e analisi.

Come far funzionare un sito aziendale? Bisogna sempre partire da un progetto, definire degli obiettivi e lavorare per raggiungerli.

Non ci può essere casualità in un sito aziendale e tanto meno si può pensare che spendendo poco si possa arrivare al successo (Amazon nel 2019 ha investito più di 11 miliardi di dollari in advertising quindi si ragioni sempre prima di spendere, tanto più se l'idea è spendere poco).

Definire gli obiettivi: un sito per funzionare deve avere chiari obiettivi

Non è facile fare un discorso generale, strutturato e solido per far capire come far funzionare un sito aziendale perché serve un punto di partenza per essere concreti e serve capire bene perché l'azienda vuole spendere dei soldi per fare un sito.

Preventivi, strategie, comunicazione, idee devono sempre essere personalizzate, su misura e una delle idee che spesso si tralascia è quella di avere consulenze anche a pagamento per analizzare fattibilità e possibilità di successo del potenziale sito che si intende realizzare. Avere consulenze personalizzate permette all'azienda di capire con chi sta lavorando (evitare gli improvvisati sarebbe già un grande successo per l'azienda stessa) e, non da meno, avere ulteriori conferme sul progetto stesso.

Perché si pensa di fare un sito?

Ecco un primo spunto che può essere d'aiuto per capire come far funzionare un sito aziendale: perché si fa un sito? cosa ci si aspetta?

Si aprono tanti scenari che variano in base alle specifiche esigenze dell'azienda; la vendita on line o il sito vetrina hanno esigenze e costi davvero lontani tra loro e richiedono risorse interne proprio in base al tipo di marketing che si intende attuare.

  • Se l'azienda vuole essere trovata con il proprio nome, quindi vuole solo una semplice presentazione per i clienti che la cercano è importante per chi spende aver chiaro che non si deve aspettare nuovi clienti. La comunicazione e la presentazione dell'azienda può anche essere fatta in autonomia nel senso che si parla a clienti che già conoscono l'azienda quindi non serve rispettare nessuna regola del web e si può anche pensare di contenere il più possibile i costi.
  • Se l'azienda vuole farsi trovare da nuovi clienti è importante capire che oltre al costo gettone del sito per iniziare, serve investire nella comunicazione e nella pubblicità oltre che avere una adeguata presenza nei social (diciamo che in questo caso il discorso si fa molto complesso sia strategicamente che economicamente nel senso che non è banale costruire un sito e dargli visibilità e non è per nulla economico).
  • Se l'azienda vuole l'opinione dei clienti rispetto a dei servizi o dei prodotti acquistati o che l'azienda intende mettere nel mercato, si andranno a creare delle aree del sito in cui poter avere uno scambio di opinione, pubblico o privato magari cercando delle interazioni che possano essere vantaggiose per entrambi (il dato per l'azienda, un vantaggio nell'acquisto del prodotto per il cliente).
  • Se l'azienda vuole vendere on line è importante capire che oltre al costo gettone del sito, serve investire con costanza in comunicazione, immagini dei prodotti, pubblicità, marketing, offerte, newsletter e serve organizzare una squadra di lavoro per spedire, gestire i clienti ed eventuali resi; vendere on line non è così diverso dall'aprire una nuovo punto vendita, quindi attenzione all'investimento, alla prospettiva e all'impegno.

Ecco qualche nostra considerazione magari utile a chi sta pensando di vendere on line i propri prodotti, magari pensando che è facile o poco impegnativo

  • Il negozio è il sito (attenzione negozio = sito)
  • L'esposizione della merce sono le foto e le descrizioni
  • L'impostazione del negozio è l'impaginazione del sito (aspetto che sempre si sottovaluta)
  • Il commesso che parla e spiega è la comunicazione
  • Il preparare quanto ha comperato il cliente sono le spedizioni
  • I pagamenti sono sempre anticipati come in negozio, compero, pago porto a casa; nel sito scelgo (metto nel carrello), pago e ricevo entro un paio di giorni
  • L'affitto del locale sono i costi tecnici del sito
  • La gestione straordinaria e l'arredamento possono essere le grafiche
  • La pubblicità si fa per entrambe le attività
  • Si può avere una gestione differente del magazzino e delle giacenze perché nel sito possono essere virtuali (il riassortimento può essere fatto in 2 giorni quindi un prodotto non disponibile può essere gestito come disponibile se si ha la certezza di poterlo avere in tempi stretti o sei si connette con il fornitore in drop shipping)
  • In negozio si fa più fatica a comperare sul venduto mentre con il sito si può addirittura acquistare un prodotto sul venduto (strategia da non sottovalutare)
  • Sia nel negozio fisico che nel sito e-commerce, serve personale!

L'idea di scrivere questa pagina che parla di come far funzionare un sito aziendale nasce proprio perché notiamo tanta confusione e tanta approssimazione quando ci si avvicina al web soprattutto nell'approccio economico. Leggiamo tante proposte che in realtà sono fuorvianti, poco chiare, con un utilizzo improprio di terminologie che possono solo far confusione nel cliente che si avvicina al web.

Non è una caratteristica vincente integrare nel sito la lettura dei dati di analytics, è un normale servizio che dovrebbe essere ovvio e scontato ma vediamo che spesso è proposta questa funzionalità come innovativa; leggiamo di strategie seo per far trovare il sito con la partita iva o con il nome dell'azienda e francamente ci chiediamo il senso di tali proposte se non quello di raggirare chi sta spendendo. Parlare di SEO significa parlare di strategie di comunicazione, farsi trovare da clienti che fanno specifiche ricerche con Google o altri servizi di ricerca e non è possibile banalizzare questo aspetto del sito solo per fingersi esperti.

Possiamo continuare parlando di aspetti tecnici perché anche la piattaforma merita attenzione nel breve, medio e lungo termine visto che ci sono on line migliaia di siti che per aprirsi fanno aspettare troppo tempo. Prima di scegliere una web agency è opportuno analizzare le competenze che la caratterizzano (non è sbagliato usare i servizi gratuiti ma si è consapevoli della scelta?).

È normale che si cerchi di spendere poco quando senza esperienza ci si avvicina al web, è normale che per la vendita on line si preferisca chi parla di qualche migliaio di euro piuttosto che un'azienda come la nostra che in un discorso generale sulla gestione di un sito e-commerce parla di staff per gestirlo e diverse migliaia di investimento (poi quando non si ha tempo di spedire o ci si trovano richieste di contatto per avere spiegazioni si capirà meglio cosa intendiamo noi per vendita on line) ma ci sono soglie economiche sotto le quali si mette in discussione l'intelligenza dell'interlocutore quindi attenzione a come si spende e soprattutto attenzione a capire bene le reali esigenze di un sito aziendale nel suo insieme.

Ogni imprenditore nel proprio contesto capisce e sa come la concorrenza possa "prendere in giro il cliente" e questo succede anche nel web quando ci si aspetta di competere con i colossi senza investire adeguatamente nel progetto.

Anche noi proponiamo soluzioni lite per realizzare un sito vetrina da 590 euro (proponiamo nostre soluzioni tecniche non soluzioni gratuite) ma lo facciamo per far capire che che un sito può costare anche poco se non si hanno pretese e si vuole vedere la propria azienda on line ma è da capire prima di tutto cosa ci si aspetta dal sito.

Un cliente che legge questa pagina e ha cercato magari con Google come far funzionare un sito aziendale deve rendersi conto che prima di spendere conviene capire bene per cosa si spende. Se un'azienda vuole spendere possono esserci tante proposte e tante soluzioni (non sempre utili all'azienda).

 

Contenuto inserito il: 06/03/2021 12:06:49
Ultimo Aggiornamento della pagina: 23/08/2021 12:08:09
Condividi nelle tue pagine Social


I nostri servizi

  • yost.technology è la nostra piattaforma tecnica, piattaforma che proponiamo per fare siti aziendali, blog o siti e-commerce (Non è una piattaforma Open source)
  • lanewsletter.net è il servizio che proponiamo per inviare newsletter aziendali, con smtp dedicato sempre gestito dal nostro staff

  • Servizi Lite il nostro punto di partenza, essenziale adatto a chi sta per iniziare l'esperienza nel web e vuole conoscere il contesto prima di lasciarsi andare
  • Servizi Start Up sono servizi traghettatori, adatti a chi ha esperienza e sta scoprendo le potenzialità del web
  • Servizi Advanced sono servizi personalizzati, adatti a chi ha le idee chiare e vuole il meglio dal web
  • Servizio hosting solo per chi usa la nostra piattaforma e servizio mail server anche per clienti esterni alla piattaforma
Consulenze e strategie web Siti vetrina, Blog, Siti e-commerce Mail marketing, Presenza Social, Strategie SEO

Prossimi eventi

SoS E-commerce

Tutto quello che devi sapere, senza segreti

Hai dubbi sulla realizzazione del tuo sito aziendale?

Fino a fine anno, la nostra consulenza è gratuita!

Servizio newsletter

Scopri le promozioni attive fino a fine anno

In evidenza

vendere on line potendo proporre pacchetti di prodotti è una strategia che merita molta attenzione, il nostro Kit permette infatti...
leggi..
Cosa sapere prima di fare una scelta tecnica?
leggi..
Prima di diventare web agency, siamo stati clienti e questa esperienza ci permette di ...
leggi..
Consulenze e strategie web Solo Progetti e preventivi personalizzati

Il punto di partenza, servizi Lite

Non basta la passione per realizzare un sito, serve competenza tecnica, strategica, realizzativa!
False3.236.212.116/come-far-funzionare-un-sito-aziendale