Cross Marketing
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.

Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca su Informazioni

Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK, ho capito]

Cross Marketing

È sempre affascinante parlare di cross marketing perché si parla di una operazione di marketing ampia, che integra diversi approcci, diverse strade che devono coordinarsi per arrivare ad un risultato.

Il cross marketing riprende il concetto calcistico del cross in cui un calciatore mette la palla verso il centro dell'area con un lancio, cross, che coinvolge e salta via diversi metri di campo; i compagni di squadra non sono esclusi dall'azione, sono sempre vigili, presenti e possono intervenire in qualsiasi momento.

Nel calcio nessuno è fuori posto, nell'azione ideale, tutti hanno un ruolo e un chiaro significato, così nel cross marketing, si pesa il successo dell'azione in base al risultato finale che permette di ottenere.

Il cross marketing è un'azione ampia che abbraccia diversi modi di arrivare al cliente e usa differenti strumenti.

È scolastico l'esempio della Danone che con una operazione di cross marketing ( tv con personaggi famosi, radio, giornali, punti vendita, locandine, etichette) è arrivata a convogliare del traffico nel sito, raccogliere dei dati e aver modo di fare una analisi di mercato utile per diversi anni e di inestimabile valore perché è riuscita a coinvolgere il cliente finale e renderlo protagonista.

Danone ha fatto una operazione importante di cross marketing che è servita per

  • Parlare del prodotto e rinfrescare il brand
  • Parlare al cliente finale, colui cioè che usa il prodotto
  • Fornire un servizio, la dieta personalizzata per aiutare a dimagrire o trovare benefici da un insieme mirato di prodotti (attenzione che erano coinvolti personal trainer, nutrizionisti, e altre figure mediche)
  • Avere informazioni sulle abitudini, sullo stile di vita di ogni utente con una specifica registrazione sul sito dove si era obbligati a dare dei dati dettagliati per avere in cambio un servizio dettagliato (staff di professionisti a disposizione) quindi raccolta dati, analisi dati, analisi gusti, analisi abitudini
  • Richiesta esplicita di cosa piace e cosa si vorrebbe trovare nei punti vendita con relativa analisi del pensiero del cliente quindi, conseguenza, analisi di mercato nel medio lungo termine (che gusti ti piacciono, cosa non ti piace proprio?)
  • Analisi della percezione del prodotto e raccolta consigli

Se ci si ferma un attimo ad analizzare l'operazione di cross marketing fatta, si può solo provare grande ammirazione per il lavoro esemplare svolto.

Vantaggi del cross marketing

I vantaggi del cross marketing sono quelli di arrivare al cliente e farlo sentire parte di un progetto, parte di un lavoro che studia proprio il suo comportamento. Diverse strade per arrivare ad un obiettivo, tutte misurabili, tutte controllabili e tutte con l'intendo di dare forza al brand.

La danone ha fatto un'operazione esemplare di cross marketing, perché dalla pubblicità fatta in vari canali ha mandato visitatori al sito e dal sito li ha poi direzionati ai punti vendita. Geniale l'esempio, geniale l'applicazione, geniali i risultati perché si passa da un investimento per arrivare al cliente finale, lo si porta nel sito per fare una profonda analisi dei dati e con dei buoni sconto lo si manda a spendere, rientrando dell'investimento.

Dove si applica il cross marketing?

Dipende sempre dal tipo di approccio che un'azienda sceglie di avere perché il cross marketing non ha restrizioni, se non concettuali (non si ha chiaro come attuare una strategia ad ampio spettro).

Una cosa deve essere chiara, parlare di cross marketing significa parlare di una strategia decisa, organizzata, costosa che deve avere chiari obiettivi e molta determinazione per raggiungerli.

L'esempio che si porta è un esempio abbastanza estremo perché parlare di tv, personaggi pubblici, radio, etichettature varie significa parlare di investimenti molto importanti ma una realtà medio piccola può fare cross marketing con diverse soluzioni, organizzando e dando coerenza ad una stragegia esempio: sito, social, punto vendita con l'obettivo per esempio di vendere dei prodotti e capire cosa un cliente si aspetta di trovare nei mesi successivi (non è facile parlare di cross marketing, senza contesto).

Cross marketing significa

  • Cura del dettaglio (nella strategia della danone, nulla era fuori posto, nulla di inventato, nulla di improvvisato)
  • Lungimiranza nella strategia
  • Consapevolezza nel mezzo (non ci si inventa una strategia, la si studia, la si applica e la si analizza)

 

Contenuto inserito il: 20/10/2019 13:05:19
Ultimo Aggiornamento della pagina: 01/05/2020 12:23:08
Condividi nelle tue pagine Social


Consulenze e strategie web
Siti vetrina, Blog, Siti e-commerce
Mail marketing, Presenza Social, Strategie SEO

In evidenza

Quanto costa, realmente, investire in un sito e-commerce? Perché ci sono preventivi che partono da 30 mila euro e preventivi da 999 euro?
leggi..
Purtroppo spesso la realizzazione di un sito e-commerce sembra essere banale e per tutti, invece...
leggi..
C'è davvero tanta confusione quando si parla di strategie seo ma il prezzo è un chiaro indicatore
leggi..
Consulenze e strategie web
Solo
Progetti e preventivi personalizzati
yost.technology