Che cos'è un piano di marketing?
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.

Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca su Informazioni

Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK, ho capito]

Che cos'è un piano di marketing?

Un piano marketing è un prospetto di lavoro che comprende e analizza tutte le attività dell'azienda (produzione, materie prime, commercializzazione). Un piano marketing è un progetto che vuole analizzare l'operatività dell'azienda e tutto quello che serve per proporla nel mercato, sia esso diretto al cliente finale, sia esso diretto ad intermediari.

Perché si parla di piano marketing e perché il piano marketing è importante?

Si parla di piano marketing perché un'azienda deve organizzare il lavoro, deve averne il controllo di conseguenza è importante parlare di piano marketing perché è l'unico sistema che permette all'azienda di esistere e di avere un chiaro binario di lavoro.

Mi piace sempre questo esempio: se una volta una famiglia con una bestia e un pezzo di terra poteva vivere dignitosamente e avere sempre un pasto caldo a tavola; adesso senza organizzazione, senza piano marketing e senza un'accurata attenzione alla contabilità in pochi mesi, la stessa famiglia, si indebita.

Si prenda con le pinze l'esempio perché deve essere visto nell'azienda ma quello che preme mettere in evidenza è la necessità per ogni attività di avere un proporzionato piano marketing che permetta di avere controllo e un'attenta gestione dell'azienda stessa.

Troppe volte gli investimenti sono frutto di un impulso; troppe volte si fa pubblicità senza capirne il fine; troppe volte si produce e si mette nel mercato un prodotto ad un prezzo non controllato " perché si è sempre fatto così".

Il piano marketing di un'azienda parte da un prospetto di budgeting dove si analizzano costi ed esigenze dell'azienda per arrivare a fare un calcolo delle marginalità necessarie per fare marketing e per proporsi.

Stanziato un budget adeguato, si passa al marketing che deve analizzare le esigenze dell'azienda e deve trovare le migliori soluzioni per arrivare agli obiettivi.

Come si deve fare un piano marketing?

Premetto che sono spunti generali di riflessione che cercano di fare un disegno di insieme sul significato di piano marketing per questo serve avere una certa criticità nell'analizzare quanto viene scritto. Non sono soluzioni generiche per capire come si deve fare un piano marketing, sono idee generali per far capire quanti sono o dovrebbero essere i parametri da prendere in considerazione quando si pensa di fare un piano marketing.

Obiettivi, idee, mercato sono alla base di un piano marketing. L'esperienza è sempre il valore agginto che il consulente mette nel piatto perché ci sono strade tortuose che possono avere risultati straordinari, ci sono strade rischiose che possono far perdere tempo e soldi e poi ci sono i passaggi scontati che proprio per questo sono sottovalutati e gestiti male o dati per scontati e quindi non presi in considerazione.

Un piano marketing vincente deve saper coinvolgere l'insieme e lo deve analizzare nel dettaglio, senza sperare che tutto possa andare per il meglio ma basandosi su dati certi (per quanto non ci possa essere nulla di certo) deve arrivare all'obiettivo e acquisire per l'azienda nuovi fondi e nuove opportunità.

Prima di tutto si deve parlare di obiettivi e delle strate per raggingerli poi, passo passo, si arriva alla fase operativa: il piano marketing di un'azienda deve analizzare

  • Produttività
  • Materia prima e sviluppo
  • Commercializzazione

Serve il piano marketing per fare un sito?

Diciamo che il piano marketing serve per tutto quello che riguarda un'azienda quindi sì, anche per fare un sito serve avere alla base un piano marketing che lo comprenda e lo preveda. I costi di un sito professionale non possono essere banalizzati, tanto meno tutte le operazioni di advertising utili per raggiungere gli obiettivi.

Sia che si parli di servizi, sia che si parli di arrivare al cliente finale, sia che si parli di vendere serve sempre investire e servono

Perché serve un piano marketing anche per fare il sito aziendale?

Serve il piano marketing anche per fare il sito aziendale perché un sito aziendale deve essere uno strumento di lavoro e serve quindi un impegno importante, tanto quanto lo è la produzione, la logistica, la gestione del personale o della contabilità.

Vogliamo parlare del web come strumento di lavoro e serve il coraggio di parlare della realizzazione di un sito come di un qualcosa di importante che deve essere affrontato con cautela, rispetto e tanta programmazione del lavoro. Non ha senso parlare di sito aziendale senza stanziare budget adeguati perché sia che si tratti di sito vetrina, sia che si tratti di sito e-commerce serve tempo e professionalità per presentare l'azienda nel web.

Un sito non può costare poco, un sito deve essere visto come

  • Parte tecnica
  • Parte grafica
  • Comunicazione
  • Advertising

Se costa poco si salta qualcosa, se costa poco non si cura il dettaglio, se costa poco non è un sito aziendale.

Ecco come noi si vede la realizzazione di un sito ed ecco perché per noi è fondamentale che si parta da un progetto di budgeting e da un piano marketing concreto e veritiero.

Da dove si parte per realizzare un sito?

  • Analisi delle esigenze dell'azienda
  • Analisi del mercato
  • Analisi della concorrenza
  • Definizione degli obiettivi
  • Prospetto grafico
  • Prospetto tecnico (piattaforma)
  • Piano redazionale
  • Stesura testi
  • Ottimizzazione SEO
  • Messa in rete
  • Analisi dei dati
  • Pianificazione advertising (PPC, Social, Mail Marketing, Cross Marketing)

A rendere professionale il sito è sempre l'insieme e l'insieme si cura partendo da un piano marketing importante.

  • Logistica
  • Personale
  • Costi ordinari
  • Produzione (o acquisto materiale)
  • Studio delle marginalità (prezzo di acquisto - prezzo di vendita diviso il prezzo di acquisto per avere la percentuale di margine)
  • Simulazione vendite (eventuale analisi dello storico)
  • Prospetti di advertising
  • Imprevisti (resi, prodotti fallati, resti di magazzino o merce che serve scontare per avere riscontro)
  • Budget per innovazione e sviluppo

Normale che parlare di piano marketing e capire cos'è un piano di marketing necessita sempre di un contesto perché serve avere massima personalizzazione e serve analizzare ogni singola variabile che caratterizza l'attività. Un produttore che arriva al pubblico ha esigenze diverse da un produttore che si rivolge ad altri rivenditori ed un rivenditore che non ha produzione ma vende merce di fornitori ha esigenze ancora diverse.

Perché le aziende non fanno un piano marketing?

Di certo fare un piano marketing è molto complesso e molto impegnativo e ci si rende conto che il marketing è visto ancora come un qualcosa di superfluo, soprattutto nella piccola media impresa. Le grandi aziende hanno team di manager che si occupano di marketing e questo permette loro di avere ancora più vantaggio nella gestione.

Amazon è la dimostrazione di quanto poco si pensi al marketing, per non parlare di realtà come ebay che danno spazio ma lo fanno pagare davvero molto caro (ed è giusto così). Non si investe in un piano marketing perché costa, perché si fa fatica a fare proiezioni delle vendite perché si hanno margini ridotti e si arriva a fine mese sempre con l'acqua alla gola e si vede nel piano marketing un nemico, un ulteriore inutile costo quando potrebbe essere l'unica ancora di salvezza!

Consulenze e Strategie Web di Matteo Duso si occupa di piani marketing e si occupa di far capire che cos'è un piano di marketing

  • Realizzazione siti aziendali
  • Piani redazionali
  • Stesura testi
  • Ottimizzazione seo
  • Programmi di personalizzati di Advertising (seo, ppc, social, stampa)
  • Progetti budgeting
  • Fidelizzazione clienti
  • Gestione newsletter con smtp dedicati
  • Presenza nei social
  •  
Contenuto inserito il: 12/11/2019 12:57:02
Ultimo Aggiornamento della pagina: 29/04/2020 15:20:10
Condividi nelle tue pagine Social


Consulenze e strategie web
Siti vetrina, Blog, Siti e-commerce
Mail marketing, Presenza Social, Strategie SEO

In evidenza

Quanto costa, realmente, investire in un sito e-commerce? Perché ci sono preventivi che partono da 30 mila euro e preventivi da 999 euro?
leggi..
Purtroppo spesso la realizzazione di un sito e-commerce sembra essere banale e per tutti, invece...
leggi..
C'è davvero tanta confusione quando si parla di strategie seo ma il prezzo è un chiaro indicatore
leggi..
Consulenze e strategie web
Solo
Progetti e preventivi personalizzati
yost.technology