In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]

I reali costi di un sito e-commerce

Come per il testo che parla dei reali costi di un sito, visto in forma molto generale, merita un ulteriore approfondimento il contesto e-commerce quindi i reali costi di un sito e-commerce perché se anche le premesse sono molto simili, ci sono ulteriori aspetti da analizzare e conoscere, prima di spendere e prima di prendere decisioni affrettate, soprattutto se si analizza un preventivo tanto appetibile (intendiamo un preventivo inferiore ai 10 mila euro).

Un sito e-commerce ha

  • Costi tecnici quindi piattaforma, dominio, servizi mail e assistenza tecnica
  • Costi realizzativi quindi comunicazione, grafica, impostazione generale
  • Costi strategici quindi pubblicità, social e tutto quello che può generare traffico come seo e ppc
  • Costi burocratici quindi avvocato per i contratti, GDPR e contabilità se non si integra la vendita on line ad un'attività in essere

Da dove si parte per realizzare un sito?

  • Analisi delle esigenze dell'azienda
  • Analisi del mercato
  • Analisi della concorrenza
  • Definizione degli obiettivi
  • Prospetto grafico
  • Prospetto tecnico (piattaforma)
  • Piano redazionale
  • Stesura testi
  • Ottimizzazione SEO
  • Messa in rete
  • Analisi dei dati
  • Pianificazione advertising (PPC, Social, Mail Marketing, Cross Marketing)

Noi si parte sempre da questo schema di lavoro per parlare di realizzazione, strategie e definire i reali costi di un sito e-commerce perché solo analizzando l'insieme e scompattandolo in piccole parti, è possibile fare un piano di lavoro adeguato e veritiero.

La prima regola che raccomandiamo di seguire è quella di capire bene cosa viene proposto e mai fidarsi di nessuno se non è chiaro quanto viene proposto; se si hanno dubbi condividerli, se si hanno altre idee condividerle, se si hanno altri punti di vista o altre consulenze è giusto confrontarsi per arrivare alla miglior soluzione possibile per l'azienda.

Quando si parla di soldi e di business non è mai una questione di fiducia ma deve essere un lavoro di confronto per trovare sempre il meglio, soprattutto nella fase conoscitiva.

Il progetto iniziale per un sito e-commerce

Per capire i reali costi di un sito e-commerce è fondamentale partire da un progetto, un progetto che passo passo definisca le reali esigenze e aspettative dell'azienda. Non è il confronto iniziale in cui si parla sommariamente di aspettative o di idee ma è un vero e proprio progetto di lavoro che serve per capire

  • Che parte tecnica usare
  • Che tipo di comunicazione scegliere e come svilupparla
  • Che strategie saranno attuate
  • Che investimenti si prevede di poter sostenere (il work in progress è sempre una scelta da analizzare)
  • Come si prevede di arrivare a nuovi clienti

Si tende sempre a banalizzare la fase iniziale del lavoro, il progetto iniziale, in cui si definiscono diversi aspetti del lavoro perché a volte si dovrebbero affrontare situazioni scomode sia per i tempi che per i costi.

Parlare di seo in fase realizzativa di un e-commerce che magari avrà qualche migliaio di prodotti, significa parlare di un investimento medio di 50 euro a prodotto per fare le descrizioni, ottimizzarle per i motori di ricerca analizzando come un cliente cerca il prodotto o potrebbe cercarlo. Facile capire perché è meglio chiedere al cliente le descrizioni ed evitare il discorso seo, visibilità e stesura descrizioni; facile capire perché spesso si consiglia al cliente di imparare a fare in autonomia gli inserimenti; si potrebbe perdere il lavoro davanti a certe cifre ed è normale, poi, che un cliente che prova a fare da solo, ignaro delle conseguenze, cerchi on line pagine come questa che parlano de i reali costi di un sito e-commerce quando si renderà conto che ha perso tempo, speso male e non ha in mano un preventivo veritiero (ecco uno dei tanti motivi che giustifica un preventivo da 3000 euro a confronto con uno di 30 mila: se l'utente fa parte del lavoro da solo, spende meno ma non ottimizza le pagine, le descrizioni e poi dovrà richiedere un intervento seo che porta il primo prospetto spesa ad avvicinarsi o superare il secondo).

Non ci si illuda di poter spendere poco per realizzare e gestire un sito e-commerce ed un preventivo basso semplicemente non comprende tutto il lavoro. Ci si deve informare prima di spendere per capire i reali costi di un sito e-commerce.

Aspetti tecnici, piattaforma e assistenza per un sito e-commerce

Il mercato propone come scelta tecnica per realizzare un sito e-commerce

  • Soluzioni tecniche gratuite
  • Soluzioni tecniche su misura

Dopo averle provate entrambe, dopo aver vissuto da clienti disagi di ogni tipo, costi assurdi, tempi di sviluppo e testing molto lunghi, siamo arrivati a produrre una nostra soluzione tecnica, un servizio, una piattaforma che ha tutto quello che un sito deve avere e non può non avere per essere professionale, veloce, facile da usare. Il nostro servizio nasce da esperienze dirette fatte gestendo siti per clienti e gestendo nostri siti quindi si è cercato di risolvere una serie di problematiche riscontrate per proporre un servizio chiaro, performante e poco vincolante.

Il nostro servizio tecnico per vendere on line propone assistenza tecnica sempre compresa nel prezzo e due soluzioni

  • Una soluzione start up da 2790 euro
  • Una soluzione advanced da 5950 euro

Le due versioni della nostra proposta si differenziano per avere o meno opzioni di marketing, gestione varianti, gestione multi prodotto, gestione kit di prodotti ed il valore aggiunto, per entrambe, è il poter avere personalizzazioni esclusive nel tempo.

Abbiamo cercato di risolvere quelle problematiche che si hanno maggiormente infastidito da clienti (costi, assistenza, performance). Non c'è nel mercato una soluzione di questo tipo per fare siti e-commerce per questo abbiamo pensato di proporla.

I costi annuali del servizio e-commerce dipendono dal numero di prodotto messi on line

  • 29 euro al mese se si mettono on line fino a 30 prodotti;
  • 59 euro al mese se si mettono on line fino a 15 prodotti;
  • 79 euro al mese se si mettono on line fino a 300 prodotti;
  • 129 euro al mese se si mettono on line fino a "N" prodotti;

Al servizio e-commerce è possibile associare il servizio web per fare anche il sito vetrina o blog a costi che partono da 1590 euro per la versione start up e 3590 euro per la versione advanced (adatta a gestire siti strutturati con molti contenuti).

Il costo del dominio e del servizio hosting, dopo il primo anno è

  • 20,00 euro + iva per la registrazione o rinnovo del nome
  • 99,00 euro + iva all'anno per lo spazio base (1 gb di spazio, 5 caselle mail professionali da 200 mb )
  • 149,00 euro + iva all'anno per lo spazio avanzato (5 gb di spazio, 5 caselle mail professionali da 500 mb)
  • 299,00 euro + iva all'anno per lo spazio top (10 gb di spazio, 10 caselle mail professionali da 1gb)
  • 35,00 euro + iva all'anno all'anno per aggiungere fino a 30 caselle mail
  • 65,00 euro + iva all'anno per un 3° livello (1 gb di spazio)
  • 99,00 euro + iva all'anno per un 3° livello (5 gb di spazio)
  • 49,00 euro + iva all'anno per servizio ssl
  • 49,00 euro + iva all'anno per IP dedicato
  • Aggiunta spazio mail server (da sommare ai costi del dominio) 10 gb a 90 euro + iva all'anno (7,50 euro + iva al mese)
  • Aggiunta spazio mail server (da sommare ai costi del dominio) 25 gb a 180 euro + iva all'anno (15,00 euro + iva al mese)
  • Aggiunta spazio mail server (da sommare ai costi del dominio) 50 gb a 300 euro + iva all'anno (25,00 euro + iva al mese)

La fatturazione del servizio è annuale, nel caso i servizi fossero attivati in un secondo momento, il costo sarà allineato alla scadenza annuale del dominio.

Costi realizzativi, grafica, comunicazione

Definite le questioni tecniche si passa alla realizzazione che comprende il disegno del sito quindi l'impostazione, la veste grafica e la realizzazione dei contenuti con un primo approccio seo, se il progetto iniziale lo prevede. Noi in genere prima di procedere con la grafica diamo spazio alla comunicazione perché prima di pensa quello che serve scrivere, si scrive e poi si rende gradevole. È importante per capire i reali costi di un sito e-commerce che ogni testo, ogni descrizione deve essere curata, deve essere una potenziale risposta al cliente, un presentazione del prodotto che si vuole vendere quindi attenzione a banalizzare il lavoro comunicativo, perché è uno dei costi maggiori della realizzazione di un sito e-commerce.

Non si banalizzi nemmeno l'impaginazione del sito, aspetto che evita al cliente di continuare a cliccare link per arrivare al punto. Più è facile muoversi nel sito, puù è facile trovare quello che si cerca, più è facile per il cliente fare acquisti. Le informazioni su costi di spedizione, resi, rimborsi devono essere chiare al cliente che compera, sia per una questione strategica, sia per una questione di trasparenza quindi di affidabilità (quanto è tutto chiaro un cliente si sente più tutelato).

Queste informazioni che possono sembrare ridondanti e noiose servono solo per fare capire cosa differenzia un costo basso da un costo più veritiero nella realizzazione di un sito perché è il dettaglio a fare la differenza, sia nella resa che nella spesa.

Si prenda come esempio comunicativo questa pagina che noi vogliamo far trovare a tutti quei clienti che cercano con google i reali costi di un sito e-commerce. L'intento è

  • Far trovare il sito
  • Far capire che sappiamo di cosa si parla
  • Dare una risposta a chi cerca chiarezza su i reali costi di un sito e-commerce
  • Far capire che siamo una web agency, lavoriamo su siti e-commerce, cercando di essere chiari in ogni singola esigenza del cliente
  • Far capire che per fare un sito si può spendere tanto, poco, il giusto ma sempre in base a cosa si vuole raggiungere

Post messa in rete, i reali costi di un sito e-commerce

Una volta pubblicato il sito, inizia il lavoro :-)

Spesso si aspettano i clienti, le vendite, il riscontro ma il post messa in rete è l'inizio del vero lavoro (come del resto quando si apre un negozio non è farlo e allestirlo il lavoro ma aprire ogni giorno e renderlo piacevole per i clienti).

La pubblicità costa e non siamo certo noi a scoprirlo ma per capire i reali costi di un sito e-commerce è meglio investire un attimo di tempo per quantificare

  • PPC
  • SEO
  • Social
  • Newsletter (mail marketing)
  • Marketing & web marketing

Sono tutte voci che influenzano i reali costi di un sito e-commerce perché sono costi che un'azienda deve sostenere (in linea generale).

La seo si aggiunge a quanto fatto nella comunicazione (può essere anche un lavoro già fatto nella fase realizzativa e serva solo integrare testi e altri modi che si scopre il cliente usi per cercare quanto si propone) ma è bene considerare l'insieme per evitare sorprese.

Il ppc, pagamento di click o per capirci quelle inserzioni che si trovano nelle prime posizioni di ogni ricerca con la dicitura "annuncio" sono costi che partono da qualche centinaio di euro al mese fino alla cifra che si è disposti a spendere. Ogni inserzione varia da settore a settore e lo stesso per i click (ci sono settori da pochi centesimi, settori da diverse decine di euro).

Newsletter e social sono un'altro aspetto che sempre si deve considerare quando si parla de i reali costi di un sito e-commerce perché sono costi da sostenere, non onerosi ma costi che sommati agli altri fanno diventare importante il costo mensile di gestione.

Costi burocratici di un sito e-commerce

Vendere on line significa avere partita iva quindi commercialista, significa comperare e rivendere, significa avere consulenza legale per gestire i contratti che i clienti accettano quando fanno una transazione. Attenzione, un sito e-commerce paga le tasse quindi se si incassano 5000 euro al giorno, non si devono solo calcolare i costi del sito, della materia prima e della pubblicità, si devono calcolare le tasse. Un legale che prepara un accordo che il cliente deve accettare prima di comperare qualcosa serve per tutelare l'azienda ed il consumatore, quindi serve un legale anche se si trovano accordi generici on line, perché conviene sempre avere il parere di un avvocato, che si basi sulle specifiche esigenze dell'azienda.

Per forza si deve accettare il reso, per forza si deve dare garanzia, per forza si deve rispettare la legge quando si vende on line!

I reali costi di un sito e-commerce

Non è terrorismo psicologico il nostro, sia chiaro, è solo un modo concreto per far capire che un sito e-commerce nel suo insieme ha tanti aspetti da analizzare e tanti costi da valutare (meglio parlare de i reali costi di un sito e-commerce prima di spendere, no?).

Consigliamo sempre un progetto iniziale, un piano marketing strategico, una visione di insieme per avere un approccio alla vendita on line deciso e concreto.

Contenuto inserito il: 28/01/2020 06:38:32
Ultimo Aggiornamento della pagina: 30/01/2020 14:23:01
Condividi nelle tue pagine Social


Consulenze e strategie web
Siti vetrina start up, Blog, Siti e-commerce
Mail marketing, Presenza Social, Strategie SEO

In evidenza

Non sempre è chiaro il vantaggio seo nella realizzazione, infatti...
leggi..
Quanto costa, realmente, investire in un sito e-commerce
leggi..
Inviare una mail ai clienti... quanto rende veramente?
leggi..
Consulenze e strategie web
Progetti e preventivi personalizzati
yost.technology